Roma con i bambini · Suggerimenti per famiglie nella Città Eterna

Roma con i bambini: cosa diverte i bambini di più nel Colosseo e cosa li colpisce nella Basilica di San Pietro? Dove possono mettere insieme il loro gelato e dove si trova la migliore pizza? Questo e molto altro per la vostra vacanza in famiglia a Roma troverete qui.

Roma con i bambini Pollaio sul Palatino
Pollaio sul Palatino

A Roma c’è qualcosa da scoprire per i bambini in ogni angolo. Che si tratti di fontane, statue o antichi obelischi egizi, un negozio di magia, il Colosseo o la Basilica di San Pietro, i vostri bambini saranno entusiasti.

E ovviamente ci deve essere spazio per un gelato artigianale, una pizza e una buona porzione di spaghetti.

Andate vedere Roma da un punto panoramico e guardate il cannone che si spara a mezzogiorno. Fate un giro in barca sul lago di Villa Borghese e visitate il bioparco o fate una gita al mare.

Attrazioni con i bambini

Colosseo e Basilica di San Pietro, Castel Sant’Angelo e Pantheon, Fontana di Trevi e Piazza di Spagna, come combinate tutto questo?

Nella sezione 3 giorni a Roma troverete suggerimenti di programmi per mezza giornata che potete combinare. Inoltre, abbiamo qui alcuni consigli per visitare le attrazioni con i bambini.

Colosseo

Ci vorrà circa un’ora per visitare il Colosseo. Andate dritto al primo piano. Sul percorso verso l’uscita avete ancora abbastanza tempo per visitare il piano terra. Al primo piano ci sono belle mostre e numerosi modelli. Guardate com’era l’anfiteatro dei Flavi una volta. Sono spiegati i giochi e la tecnologia del palcoscenico, specialmente gli ascensori.

Le scale sono abbastanza ripide. Se siete con una carrozzina o un passeggino, prendete l’ascensore all’estremità sinistra del corridoio. L’ingresso ai minori di 18 anni è gratuito. Avete anche bisogno di una prenotazione per i biglietti gratuiti.

Roma con i bambini Coniglio sul Palatino
Coniglio sul Palatino

Molto bello è anche il Palatino. Vi troverete non solo rovine e belle viste sul Colosseo, sui fori e sullo Circo Massimo, ma anche polli, conigli e una collezione di piante botaniche. Il biglietto del Colosseo è valido per visitare il Palatino.

L’area è grande. Qui avrete bisogno di 1-2 ore.

Dal Colosseo, potete prendere il hop on hop off bus per il Ponte Sant’Angelo. Da lì si può visitare Castel Sant’Angelo e la Basilica di San Pietro o camminare verso il centro fino a Piazza Navona.

Musei Vaticani

I Musei Vaticani e la Basilica di San Pietro possono essere facilmente combinati in mezza giornata. Una visita media ai musei dura tre ore. C’è molto da vedere dal tempo degli Etruschi e degli antichi Egizi fino ai tempi moderni. Nel Palazzo Apostolico, le stanze dipinte da Raffaello, l’appartamento del famoso Papa Borgia e la Cappella Sistina fanno parte del tour. Ci sono mappe, arazzi, dipinti, sculture e grandi e piccole opere d’arte e attrezzature di ogni tipo.

Se volete solo vedere la Cappella Sistina, seguite le indicazioni per il percorso diretto. Ci vorrà circa un’ora.

L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 6 anni e non hanno bisogno di prenotazione. I giovani fino a 18 anni e gli studenti fino a 25 anni pagano un ingresso ridotto.

Basilica di San Pietro

Per la Basilica di San Pietro vi serve un’ora. Per la salita alla cupola dovete mettere in conto una buona ora. A causa dell’attuale percorso, è meglio visitare prima la Basilica di San Pietro e poi la cupola e Piazza San Pietro. L’accesso è attraverso il portico di destra. I tour con accesso prioritario iniziano dal lato sinistro della Basilica. Per informazioni, vedete il nostro articolo su Ingresso e orari della Basilica di San Pietro. Da lì parte anche l’autobus aperto per i Giardini Vaticani.

Più i bambini sono piccoli, più loro tutto sembra enorme. E c’è così tanto da vedere a San Pietro. Bisogna fare attenzione a non perdere di vista i bambini.

Cathedra Petri il trono del Papa
Il trono del Papa

Per una descrizione, vedete il nostro articolo Storia e descrizione della Basilica di San Pietro. La terza cappella sul lato destro è la Cappella del Sacramento. È molto bella e si può riposare un po’ sulle panchine. Si può entrare solo per pregare ed è vietato fare le foto.

La cupola è sostenuta da quattro enormi pilastri. Davanti al primo pilastro a destra siede San Pietro. Sotto l’altare papale con il suo enorme baldacchino si dice che ci sia la tomba dell’apostolo. Date un’occhiata all’interno dell’enorme cupola disegnata da Michelangelo e al trono di Pietro, la “Cathedra Petri“, con il mosaico dello Spirito Santo sopra di esso.

Davanti all’altare si trova la Confessio, riccamente decorata, che conduce alla zona sotto l’altare.

Le grotte di San Pietro

Le grotte si trovano al primo livello sotterraneo della basilica. Si trovano sul pavimento della prima basilica di San Pietro, costruita dall’imperatore Costantino. L’attuale basilica fu costruita un piano sopra il pavimento della vecchia basilica.

Per i bambini, le grotte rappresentano un mondo misterioso con angoli e fessure, sarcofagi, statue e immagini di molti papi.

Nelle grotte si celebrano molte messe e sono poi chiuse al pubblico, anche se vengono pubblicati orari ufficiali di apertura. L’ingresso alle grotte si trova agli angoli del transetto della basilica. L’uscita delle grotte (che a volte è anche usata come ingresso) si trova presso la biglietteria per la cupola.

La cupola

Prendete l’ascensore fino alla cupola e guardate la città dal tetto della basilica e dentro la basilica dalla passerella interna della cupola. Non ci si può tornare indietro quando si sale sulla cupola. Nell’ultimo tratto c’è una stretta scala a chiocciola.

Dalla cima avete una vista indimenticabile in tutte le direzioni. A est e a sud si può vedere la città, a ovest i giardini e la stazione ferroviaria del Vaticano, a nord i musei.

Piazza San Pietro

Dopo aver visitato la basilica, rilassatevi in Piazza San Pietro. Guardate le due antiche fontane che danno un bel rinfresco nell’estate. Guardate l’obelisco che funge anche da meridiana. Intorno all’obelisco troverete una rosa dei venti con nomi e caratteristiche dei venti. Cercate il centro dei colonnati del Bernini! Se ci state sopra, vedrete tutte le colonne allineate.

Centro delle colonne di Bernini
Centro delle colonne di Bernini

Guardate le statue, Pietro con la chiave e Paolo con la spada.

San Pietro
San Pietro

Cercate il balcone da cui il Papa dice la benedizione!

Acqua potabile trovate presso le quattro lanterne intorno all’obelisco.

Da Porta Angelica, si può camminare fino a Castel Sant’Angelo lungo il muro dove si trova la via di fuga dei papi dal Vaticano a Castel Sant’Angelo. Si chiama “Passetto“. A Castel Sant’Angelo troverete anche un parco giochi per bambini.

La fermata dei hop on hop off bus si trova dall’altra parte di Castel Sant’Angelo.

Castel Sant’Angelo

Castel Sant’Angelo fu costruito come mausoleo per l’imperatore Adriano fino all’anno 139. Fu poi riconverso più volte, servì come prigione e come rifugio per i papi. Più si sale, più la vista è bella. C’è un museo e si possono vedere armi e armature storiche delle guardie svizzere. Vale la pena comprare i biglietti in anticipo. L’ingresso è gratuito fino ai 18 anni.

Attraversate il Ponte Sant’Angelo e dalla fermata dell’autobus hop on hop off proseguite per Via di Panico e Via dei Coronari fino a Piazza Navona. Lungo la strada, passerete davanti alla gelateria del Teatro. Dietro a destra, in via della Vetrina, si possono trovare piatti di pasta veloci per il pranzo da Solopasta. Su Via della Vetrina si arriva anche a Piazza Navona e si trovano alcuni bei bar e ristoranti lungo i vicoli.

Piazza Navona

Questa piazza barocca era uno stadio di atletica nei tempi antichi. I resti possono essere visitati sotto la piazza. Nel centro si trova la Fontana dei Quattro Fiumi costruita dal Bernini, con i fiumi Danubio, Nilo, Gange e Rio della Plata. Il Rio della Plata, in particolare, guarda con orrore la chiesa di Sant’Agnese, costruita più tardi da Borromini. Bernini e Borromini erano feroci concorrenti. Si dice che il Rio della Plata abbia paura che la chiesa cada. In cima alla chiesa c’è una statua di Sant’Agnese. Lei sembra assicurargli che questo non accadrà.

Sulla strada per il Pantheon, consigliamo una deviazione attraverso la Piazza di Sant’Eustachio. Da un lato c’è il favoloso Gran Cafè Sant’Eustachio, dove si mescola un ottimo caffè zuccherato. Dall’altra parte della strada c’è la gelateria dell’altoatesino Günther Rohregger. Così tutta la famiglia è soddisfatta.

Pantheon

La cupola del Pantheon
La cupola del Pantheon

Il Pantheon con le sue colonne e la sua cupola è impressionante. La cupola ha un diametro maggiore della cupola della Basilica di San Pietro. Nel Pantheon è sempre ombreggiato e piacevolmente fresco. Guardate il cielo attraverso l’occhio nella cupola e come il sole cade nella struttura. Nel pavimento troverete gli scarichi per l’acqua piovana!

Il Pantheon fu convertito in una chiesa nel VII secolo con il nome di Santa Maria ad Martyres.

L’ingresso è gratuito e non è necessaria la prenotazione.

Al Pantheon, prendete la Via degli Orfani al Caffè Tazza d’Oro e arrivate al negozio di magia Eclectica, dove Harry Potter ha già fatto acquisti. Poi arrivate a un obelisco davanti al Parlamento e alla Colonna di Marco Aurelio davanti al Palazzo del Capo del Governo. Attraverso le strade a destra della galleria dall’altra parte di Via del Corso arrivate alla Fontana di Trevi.

Fontana di Trevi

La Fontana di Trevi è la fontana più famosa di Roma. I bambini facevano il bagno nella fontana. Oggi è persino vietato mettere un dito del piede nell’acqua.

I costruttori amavano sorprendere i visitatori. Si cammina per vicoli stretti e si può già sentire il rumore dell’acqua. Poi improvvisamente vi trovate davanti alla fontana. Gettate dentro una moneta e tornerete a Roma.

A proposito, a destra della chiesa dei Santi Vincenzo e Anastasio c’è un Magnum Store.

Piazza di Spagna

La Piazza di Spagna si trova davanti all’ambasciata spagnola presso la Santa Sede. Al tempo dello Stato Pontificio, era extraterritoriale e coloro che erano perseguitati dallo Stato Pontificio cercavano di rifugiarsi in questa piazza. Dalla Piazza di Spagna sale la Scalinata di Trinità dei Monti sul ripido Pincio. Fu finanziato dai francesi e collega la piazza con la chiesa francese Trinità dei Monti. A sinistra c’è l’Istituto Culturale Francese nella Villa Medici.

Prendendo la scalinata raggiungete a sinistra il Pincio e potete continuare verso Villa Borghese e il Bioparco.

Catacombe

Le catacombe sono molto eccitanti per i bambini. Poiché il terreno era già scarso nell’antica Roma, le necropoli venivano scavate in profondità. Si possono visitare le catacombe solo con una visita guidata. Le catacombe di Callisto sull’Appia Antica offrono costantemente visite guidate in varie lingue. Esplorate i passaggi che sono stati scavati nel terreno per le sepolture! Nelle catacombe è costantemente fresco tutto l’anno. Questo è un piacevole rinfresco soprattutto nelle calde giornate estive!

Punti panoramici

Ci sono dei bei punti panoramici a Roma.

I più importanti sono:

  • La terrazza del Gianicolo. Ogni giorno alle 12 viene sparato un cannone sotto la terrazza;
  • Il giardino degli aranci sull’Aventino;
  • Il Colle Palatino con vari punti panoramici;
  • La loggia sotto il municipio del Campidoglio. È accessibile tramite i Musei Capitolini;
  • La Terrazza Caffarelli al Bar dei Musei Capitolini;
  • La cupola della Basilica di San Pietro:
  • La terrazza di Castel Sant’Angelo;
  • Lo Zodiaco sul Monte Mario;
  • Il Pincio.

Il cannone sul Gianicolo

Kanone auf dem Gianicolo - Cannon on the Gianicolo - Cannone sul Gianicolo
Roma con i bambini Pedalate nel parco di Villa Borghese
Pedalate nel parco di Villa Borghese

Il Pincio si trova proprio sopra la Piazza del Popolo. Oltre alla meravigliosa vista sulla città, troverete anche un vecchio orologio ad acqua e delle biciclette. Si possono anche trovare tutti i tipi di veicoli a pedali lì e al bioparco.

Dal Pincio si arriva direttamente al parco di Villa Borghese. Lì i bambini possono cavalcare un pony o si può fare un giro in barca a remi sul lago.

Barche a remi sul lago di Villa Borghese
Barche a remi sul lago di Villa Borghese

Con un po’ di fortuna trovate il trenino che passa per la villa. Purtroppo non si conosce un orario. Le fermate sono al Pincio, alla Casa del Cinema e alla Galleria Borghese. Da lì non è lontano al bioparco. Il tour dura circa venti minuti e costa 3 euro.

Entrance to the Roman Zoo
Ingresso al bioparco

Alla fine del parco si trova il Bioparco. Fu progettato da Carl Hagenbeck e aperto nel 1911. Il bioparco fa grandi sforzi per insegnare ai bambini la natura. L’ingresso è gratuito per i bambini fino a 10 anni e un metro di altezza, sopra questo pagano 13 euro, gli adulti 16 euro. Il treno nello zoo costa 1,50 euro.

Parchi divertimento

A Roma e dintorni ci sono alcuni parchi che offrono un piacevole divertimento.

Luneur

Roma parco divertimento Luneur

Il Luneur Park offre molte giostre. Si trova nella zona sud della città nel quartiere EUR in Via Cristoforo Colombo. Gli orari di apertura in inverno sono irregolari, principalmente sabato e domenica dalle 10:00 alle 18:00, in estate tutti i giorni fino a mezzanotte. Sul sito Luneur è possibile consultare il calendario. Bus connections are lines 30, 170, 714 and 791, Colombo / Agricoltura stop. From there it is 750m to the entrance on Via delle Tre Fontane 100.

Hydromania

Hydromania è una piscina di divertimento nella parte occidentale di Roma.

Hydromania si trova all’uscita 33 del Grande Raccordo Anulare. Purtroppo non è facile da raggiungere con i mezzi pubblici. Il viaggio in autobus 088 dal capolinea del Tram 8 vicino a Casaletto è un po’ lungo.

Cinecittà World

Cinecittà World è un parco a tema sul cinema e la televisione. Si trova vicino al centro outlet Castel Romano su Via Pontina tra Roma e Pomezia. Un bus navetta parte dalla stazione Termini. Biglietti

Roma World

Roma World è un parco a tema sull’antica Roma. È proprio accanto a Cinecittà World. Il programma è supportato dal Gruppo Storico Romano. Biglietti

Parchi giochi

La città di Roma dispone di 471 parchi giochi per bambini di dimensioni comprese tra 200 e 500 metri quadrati.

Children's playground at the Castel Sant'Angelo, above the “escape route” of the Popes
Parco giochi a Castel Sant’Angelo, sopra la “via di fuga” dei Papi

Uno di loro è proprio dietro Castel Sant’Angelo. Troverete anche parchi giochi in parchi e ville.

A Villa Borghese c’è una casetta per bambini dai 3 ai 10 anni. Si chiama Casina Raffaello ed è aperta dal martedì al venerdì dalle 10:00 alle 18:00, il sabato e la domenica fino alle 19:00. Se siete lì vicino potete dare un’occhiata, il biglietto d’ingresso costa 7 euro.

Musei e spettacoli

Leonardo da Vinci

Ci sono due mostre su Leonardo a Roma. Con i loro vivaci modelli delle invenzioni del grande pensatore, le mostre sono molto interessanti per i bambini.

La mostra Leonardo da Vinci Experience si trova in Via di Conciliazione vicino alla Basilica di San Pietro.

La mostra Il Genio Leonardo si trova nell’area compresa tra Piazza Navona e Campo de’ Fiori.

Time Elevator

Lo spettacolo Time Elevator racconta la storia di Roma in un emozionante spettacolo 5-D. Lo spettacolo è proprio dietro Piazza Venezia.

Scuola e museo dei gladiatori

La scuola dei gladiatori si trova all’inizio della Via Appia Antica vicino alle Catacombe di Callisto. Una visita alle catacombe e ai gladiatori può essere facilmente combinata.

Museo dei videogiochi Vigamus

Il museo dei videogiochi è qualcosa di speciale per grandi e piccini. La vecchia generazione si sentirà nostalgica quando vedrà di nuovo le console di gioco dei primi giorni della tecnologia informatica. Imparate la storia dei videogiochi e guardate i personaggi degli eroi e gli storyboard. Scoprite cosa c’è dietro la creazione di un videogioco. Il museo si trova nei pressi di Piazza Mazzini in Via Sabotino 4. Linee 30, 69, 89, 495 Mazzini / Calboli e linea 32 Viale Angelico / Mazzini. Biglietti

Explora

Famoso è anche il museo per bambini Explora in Via Flaminia 82, ma a dire il vero non è stato un grande successo con i nostri bambini quando avevano quell’età. L’ingresso a Explora costa 9 euro e si può stare per un massimo di 105 minuti.

Gelaterie

A Roma ci sono molte gelaterie con produzione propria. Il gelato è realizzato con materie prime naturali e in parte utilizzando prodotti biologici. Queste gelaterie offrono varietà che cambiano a seconda della stagione.

Sweety Gelato
Gelateria fai da te Sweety Gelato

Pertanto, ti sconsigliamo vivamente di prendere gelati dai camionbar, che provengono principalmente da produzione industriale: non vale la pena. Dovreste anche evitare i punti vendita dove il gelato brilla in tutti i tipi di colori al neon.

Un’attrazione è Sweety Gelato Roma. Qui i bambini possono mettere insieme il loro gelato e viene pagato a peso. La gelateria è in Via del Biscione, a Campo de’ Fiori alla sinistra cinema.

I bambini possono mettere insieme il loro Magnum nel Magnum Pleasure Store in Via di San Vincenzo vicino alla Fontana di Trevi.

Per maggiori informazioni sulle gelaterie, guardate il nostro post sulle migliori gelaterie di Roma.

Mangiare con i bambini

Spaghetti e pizza, quale bambino non li vuole? A Roma si possono trovare pizza e pasta quasi ad ogni secondo angolo di strada. La soluzione rapida per la piccola fame è la pizza al taglio pagata a peso. La nostra preferita è “Pizza Rustica” in Via Flaminia 24, proprio accanto a Piazza del Popolo, aperta dal lunedì al sabato dalle 7 alle 20.30. Accanto c’è anche una filiale della torrefazione e delicatessen Castroni. Da lì si può camminare fino al lago a Villa Borghese. Da segnalare anche la “Pizzeria Romana” in Via del Governo Vecchio sulla strada da Piazza Navona al Vaticano, aperta dal lunedì al sabato dalle 10 alle 21. Pizza al taglio a Roma

Troverete lo specialista della pasta tra Navona e il Vaticano in Via della Vetrina, una strada laterale di Via dei Coronari. Da “Solo Pasta” potete scegliere il tipo di pasta e abbinarla all’offerta giornaliera di sughi tipici per 5 euro compresa una bottiglia d’acqua, la porzione grande per 7 euro. Gli orari di apertura sono dal lunedì al venerdì dalle 11:30 alle 18:00, il sabato fino alle 16:00, chiuso la domenica. In Via dei Coronari troverete subito anche la Gelateria del Teatro, una delle migliori gelaterie di Roma.

Un ristorante tipico molto accogliente con pizzeria proprio dietro Piazza Navona è “Virginiae” in via di Parione 41, chiuso il lunedì.

Per i dolci il nostro consiglio è la Pasticceria Cinque Lune. Ha una piccola e poco appariscente entrata in Corso del Rinascimento 89, appena fuori Piazza Navona. I piccoli bocconi dolci come il “Monte bianco” – meringa con crema di castagne e panna montata – o la Cassata Siciliana fatta di marzapane verde e ricotta su una base di biscotto si fanno pagare a peso. La pasticceria è aperta dal martedì alla domenica dalle 8 alle 21:30.

Se non volete che i vostri figli mangino tanta cioccolata, fareste meglio a stare alla larga dal negozio Lindt in via della Maddalena dietro il Pantheon. Venchi fa anche ogni sorta di cose con il cioccolato, come la confetteria, il gelato o il liquore. I negozi si trovano vicino al Pantheon e in Via del Corso.

Shopping

Intorno a Via del Corso ci sono anche una varietà di negozi di abbigliamento per bambini. Un’attrazione per i bambini è, naturalmente, il Disney Store in Via del Corso 165, proprio dietro il palazzo del capo del governo, Palazzo Chigi. Per saperne di più leggete Shopping a Roma

Con i bambini al mare

Da Roma si può facilmente arrivare a Ostia Lido in treno dalla stazione della metropolitana Piramide. Questo percorso fa parte dell’area metropolitana e non c’è un costo aggiuntivo.

La stazione Lido Centro si trova in posizione centrale e da lì si può camminare fino a un punto panoramico che si estende nel mare (Pontile di Ostia). Le altre tre stazioni Stella Polare, Castel Fusano e Cristoforo Colombo vi porteranno alla fascia costiera meridionale di Ostia.

Con bebè a Roma

Manovrare per Roma con un passeggino o un buggy è arduo. Molti marciapiedi sono stretti e spesso ci sono le buche. Gli autobus sono affollati e non si possono usare le scale mobili della metropolitana. In molte stazioni della metropolitana gli ascensori sono rotti. Dovrete quindi organizzarvi per portare i piccoli.

Si possono trovare fasciatoi nei negozi più grandi e nei bagni pubblici del comune di Roma.

Bagni pubblici

Nei musei e nella Basilica di San Pietro di solito troverai un’ottima situazione dei servizi igienici. La situazione è spesso più difficile nei bar, nella metropolitana e in alcune stazioni ferroviarie.

Riduzioni

Bambini e ragazzi fino a una certa età usufruiscono di ingressi gratuiti o ridotti.

Trasporto pubblico

Trasporto pubblico a Roma (ATAC): Un bambino fino a 10 anni viaggia gratis se accompagnato da un adulto pagante.

Autobus regionali (COTRAL): viaggio gratuito per i bambini fino a un metro di altezza.

Treni: viaggi gratuiti fino a 4 anni se accompagnati da un adulto pagante e senza posto a sedere. 50% fino all’età di 12 anni.

Treni da Fiumicino Aeroporto a Roma: Un bambino fino a 12 anni viaggia gratis se accompagnato da un adulto pagante.

Autobus hop on hop off

Quale bambino non vuole andare in giro su un autobus scoperto? La maggior parte delle aziende trasporta gratuitamente bambini fino a 4 anni e offre sconti fino a 15 anni. Maggiori informazioni sugli autobus hop on hop off

Musei

Musei del Comune di Roma: Ingresso gratuito per bambini fino a 6 anni, ingresso ridotto fino a 18 anni. I musei del comune includono i Musei Capitolini, i Mercati di Traiano e numerosi altri musei.

Roma con i bambini quiz al foro romano
Visita al Foro Romano con quiz e premiazione

Musei nazionali a Roma: Ingresso gratuito per i cittadini UE fino a 18 anni. I musei nazionali includono il Colosseo, Castel Sant’Angelo e numerosi altri musei. Elenco e orari di apertura dei musei

La maggior parte dei musei richiede sempre la prenotazione, anche per l’ingresso gratuito.

Colosseo: vanno prenotati anche i biglietti gratuiti per bambini e ragazzi. È richiesta una tassa di prenotazione. Maggiori informazioni sui biglietti per il Colosseo

Musei Vaticani: Ingresso gratuito per bambini fino a 6 anni senza prenotazione, ingresso ridotto fino a 18 anni. Maggiori informazioni sui Musei Vaticani

In caso di emergenza

Ci sono pochi ospedali a Roma, che sono abilitati per il pronto soccorso per bambini. Gli altri ospedali non possono accettare bambini. I tre seguenti ospedali godono di buona reputazione. L’assistenza è coperta dalla tessera sanitaria. Senza la tessera sanitaria, i servizi devono essere pagati secondo la tariffa.

Bambin Gesù

Bambin Gesù è l’ospedale pediatrico di fama internazionale del Vaticano. Il pronto soccorso si trova all’ingresso dell’ospedale a Piazza di Sant’Onofrio n.4, sulla salita del Gianicolo di fronte al parcheggio del garage Gianicolo. Il pronto soccorso è sempre molto affollato e, a seconda dell’urgenza del caso, si deve aspettare anche molto tempo.

Ospedale San Camillo

Anche l’ospedale pubblico San Camillo ha un’eccellente sezione per bambini e i tempi di attesa non sono così lunghi. Si trova in Circonvallazione Gianicolense n ° 87 ed è facilmente raggiungibile con il tram 8. L’entrata dell’ambulanza di emergenza è proprio di fronte alla fermata dell’autobus. L’ospedale è stato completamente rinnovato pochi anni fa, ma sfortunatamente c’è una mancanza di controllo e quindi alcuni genitori dei pazienti pensono di doversi portare via un souvenir dal reparto.

Il Policlinico universitario Gemelli

Il Gemelli è anche sotto la gestione della Chiesa. Qui c’è anche il reparto di emergenza per il Papa. L’ospedale si trova sul Monte Mario sulla via di Pineta Sacchetti e può essere raggiunto in autobus o in treno.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.